Share

Dall’estasi al tormento in un istante: è la storia di Jan Flato. L’uomo, un frequentatore di sale da gioco della Florida, ha perso alla slot machine $100.000… nell’esatto momento in cui li aveva vinti. A causare la beffa è stata una sua amica, o presunta tale, alla quale aveva concesso l’onore di spingere il bottone che avrebbe portato alla combinazione vincente. Ma andiamo con ordine nella ricostruzione della vicenda, assurta agli onori delle cronache solo negli ultimi giorni, nonostante si sia consumata il 31 gennaio. Quel giorno Flato, 66 anni, stava giocando alla Double Top Dollar machine, una slot che accetta puntate minime da $50 al Seminole Hard Rock Hotel & Casino di Fort Lauderdale.
Dopo alcuni giri infruttuosi, Flato utilizza ancora la sua gambling card (carta di credito per il gioco d’azzardo) per puntare e chiede alla sua amica Marina Navarro, 35 anni, di spingere lei il bottone perché così “gli avrebbe portato fortuna”. E in effetti è proprio ciò che avviene: la slot comincia ad illuminarsi e suonare e Flato esulta per la vincita di $100.000. Esiste un detto, mai fidarsi degli amici. Ma ancor meno delle amiche! La Navarro si reca infatti dai responsabili del casinò affermando che i soldi spettano a lei.
Germano Morosillo The American 764b
I filmati delle telecamere di sorveglianza confermano che è stata lei a spingere il bottone. Secondo le regole del casinò, la persona che tira la leva o spinge il bottone della slot è quella che ha diritto alla vincita. Nel giro di pochi minuti Flato ha dunque perso il jackpot e un’amica. Mentre il giocatore beffato si disperava, la Navarro usciva dal locale con la borsa piena di denaro ($50.000 in contanti, più un assegno da $50.000) accompagnata da una guardia armata, per paura di essere aggredita.
Flato ha assistito all’intera scena incredulo: “Cosa stai facendo?”, escalamava, non ricevendo alcun tipo di risposta, nemmeno uno sguardo. Qualche settimana dopo l’incidente, la “ladra” di jackpot ha inviato un messaggio all’amico chiedendogli se la odiasse ancora, ricevendo una risposta affermativa. Flato sostiene che l’unico risvolto positivo della sconcertante vicenda è che quanto accaduto può servire da ammonimento ad altri giocatori incauti: “Non lasciate che nessuno spinga il bottone al vostro posto”. Da parte sua la Navarro afferma di aver offerto a Flato una piccola parte della vincita, ma di averci ripensato dopo aver ricevuto minacce anziché ringraziamenti. Nel frattempo la pagina Facebook della donna è stata inondata di insulti di persone che la accusano di essere una ladra e una approfittatrice. La Navarro sostiene che tutta questa storia sta rovinando la sua reputazione e le sta creando problemi sul lavoro. Ma le ha anche dato $100.000…
Germano Morosillo The American 766

Creazione Siti WebSiti Web Roma